Repubblica Democratica del Congo (5)

Limpianto RCD di Bukavu Nicola installato

RDC - Bukavu - L'impianto fotovoltaico di Panzi "Nicola"

Settembre 2017. Con l'ultima missione conclusa in settembre a Uvira - Kilomoni sono sette, in totale, gli impianti fotovoltaici Stand-alone da 6 kW montati in Repubblica Democratica del Congo e donati dal programma umanitario Seva for Africa ai religiosi che operano nel Paese. A Uvira  i Saveriani gestiscono un centro sanitario che funziona anche da vero e proprio ospedale  in grado di fare operazioni di emergenza. Si tratta dell'unico centro sanitario lungo una striscia di 8 km dove piccole e grandi  capanne di fango o di tavole si moltiplicano a vista d'occhio: la gente fugge l'erosione della montagna o i gruppi armati dell'interno. Il centro sanitario funziona assieme a un orfanotrofio per neonati. I Saveriani hanno dotato il complesso di una pompa a immersione la cui acqua serve anche le migliaia di persone che abitano nei dintorni (sono attivi sei serbatoi da 5.000 litri l'uno). Il complesso è diretto dalle suore di san Giuseppe (tutte congolesi). L’altro centro sostenuto dal progetto Seva for Africa è localizzato a un paio di chilometri dal precedente. Qui si trovano una scuola materna (tre classi di bambini), una scuola elementare (sei classi di alunni), una scuola per recupero di ragazze e ragazzi analfabeti, un locale per l'informatica che offre corsi appositi per i giovani giunti alla fine delle secondarie. L'elettricità arriva dal Burundi. Prima dell'installazione dell'impianto fotovoltaico, durante i frequentissimi black out veniva attivato il gruppo elettrogeno con il conseguente esborso di importanti risorse finanziarie. Per sopperire al fabbisogno di acqua i Saveriani hanno provveduto a realizzare due pozzi con pompe a immersione. Il centro è diretto dalle suore Dorotee  (ormai tutte congolesi). Uvira è il capoluogo dell'omonimo territorio e conta oltre mezzo milione di abitanti. La città è in gran parte arroccata sui pendii scoscesi della montagna in piena erosione. Si sta espandendo in periferia lungo la strada nazionale e in direzione della frontiera. La sola periferia nel 2020 sarà un centro di oltre ventimila abitanti. Anche qui mancano le infrastrutture di base: per l'acqua bisogna attingere al lago Tanganica, ma si tratta di acqua molto dura perché il Tanganica è di fatto un mare chiuso, lungo 650 Km e profondo 1540 metri.

Nel 2016, invece, Seva for Africa  ha operato a Bukavu, dove è stato montato un impianto nel centro di Panzi Solidarité per far funzionare i pozzi d’acqua potabile, mentre un secondo è stato reso operante nel dispensario di Suor Rita, in località Tumino.  I siti si trovano alla periferia di Bukavu, un’enorme favela dove la vita scorre tra le troppe contraddizioni di un popolo sottomesso, stremato dall’odore intenso della terra bagnata e delle fogne a cielo aperto. Le due installazioni funzionano a pieno regime.  

Insieme alla località di Burigni, Bukavu era già stata meta nel 2015 del programma umanitario. A Burigni, nel centro di sanità provinciale e di avviamento al lavoro presidiato dai padri Francescani Minori era stato montato un impianto da 6 kW, mentre altri due della stessa taglia erano stati installati in missioni dei padri Saveriani. Uno nel pronto soccorso “Padre Giovanni Tumino” (200 nuovi ammalati ogni mese, fra i 90 e 100 parti mensili, degenza, day hospital di 15 ammalati), l’altro in una scuola di avviamento al lavoro. Prima dell’intervento, il “Padre Giovanni Tumino” era illuminato solo da lampade a petrolio o carbone.

L’impianto fotovoltaico Stand - alone donato dal programma umanitario consente ora un serio programma di sterilizzazione, un’illuminazione più efficiente (soprattutto la sera) per gli allievi del dopo scuola, l’attivazione di un frigo e di un congelatore. Nella scuola di avviamento al lavoro, invece, l’impianto fotovoltaico è stato tarato per garantire l’alimentazione elettrica necessaria ad illuminare le stanze destinate alla formazione al lavoro e al pompaggio dell'acqua pulita.

 

 

Ringraziamenti

Diario di viaggio